3 Giorni a  Bruxelles ( Belgio)
  Da Venerdì a Domenica
 Volo a/r da Roma 
 +  2 Notti in Favoloso Hotel 4 Stelle Centrale




 

Prezzo 2 Notti in Camera Singola ( o doppia uso Singola)  Hotel    volo a/r incluso

                


      Per il programma Viaggio  e tutte le info
   Accompagnatore del Viaggio ( Enzo )

                                                                                                                                                          




Cosa visitare a Bruxelles

Bruxelles, la capitale del Belgio, è sicuramente una delle città più cosmopolite del mondo e, forte dei suoi oltre 1.000 anni di storia, oggi è una città dove tante culture si mescolano, dando vita ad una società veramente unica.
Chi arriva nella capitale del Belgio avrà la possibilità di visitare diversi posti affascinanti ed un altissimo numero di parchi e musei, per chi ama conoscere la storia delle città che visita. Bruxelles viene anche chiamata "Villaggio Europeo" per l'alta concentrazioni di negozi, bar e ristoranti dove è possibile assaggiare dell'ottimo cioccolato e la famosa birra belga





La Grand Place di Bruxelles è considerata una delle più belle piazze del mondo, a pieno diritto nella lista dei luoghi Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Ogni visita a Bruxelles dovrebbe iniziare da qui, al mattino quando c’è il mercato dei fiori o di sera, con le luci gialle che creano atmosfera. 

    

L'Atomium di Bruxelles


L’Atomium è una singolare struttura che si trova nel Parco Heysel, nella periferia nord di Bruxelles. Alta circa 102 metri, rappresenta un cristallo di ferro ingrandito 165 miliardi di volte. Ognuna delle 9 sfere che formano l’Atomium ha un diametro di 18 metri, che le rende adatte ad ospitare mostre, convegni, concerti, conferenze oltre alle normali esposizioni sempre presenti.

Costruito per l’Esposizione Internazionale del 1958, anche l’Atomium (Come la Torre Eiffel di Parigi) doveva avere vita breve per poi essere smantellato: invece è ancora lì, anzi è rientrato a pieno titolo nel giro dei monumenti di Bruxelles da non perdere. Nelle giornate limpide dalle sfere si gode una bellissima vista su tutta la città, gustando le specialità belghe al ristorante panoramico nella sfera più alta


 Museo di Belle Arti di Bruxelles


I Musei reali di Belle Arti del Belgio sono la più importante esposizione d’arte di tutta la nazione: le due sedi di Bruxelles ospitano più di 1000 dipinti, sculture e disegni. Anche se molti sono convinti di visitare quattro musei diversi, il Museo di Arte Antica (XV-XVIIIe secolo), quello di Arte Moderna (XIX – XX secolo), il Museo Wiertz e il Museo Meunier fanno parte del complesso di Belle Arti di Bruxelles






Il Museo del Fumetto di Bruxelles

Pochi sanno che il Belgio è la patria del fumetto: dalle matite colorate dei disegnatori di questa piccola nazione sono nati i Puffi, Tintin, Lucky Luke e molti altri personaggi che hanno fatto il giro del mondo.

I luoghi di Bruxelles dove è facile ammirare questa sterminata produzione sono il Centro Belga del Fumetto e La Casa del Fumetto. Il Centro Belga del Fumetto si trova negli splendidi magazzini in stile Liberty ed ospita di tutto: dalle tavole originali dei fumetti alla riproduzione della gabbia dove Gargamella imprigionò il suo primo Puffo, dalle ristampe dei primi fumetti a una biblioteca con 25.000 albi! In realtà tutta Bruxelles è un immenso museo del fumetto, con personaggi dipinti sui muri delle case o che spuntano all’improvviso da dietro un angolo. C’è un vero percorso turistico chiamato “Percorso del Fumetto” che si snoda nel centro città che porta alla scoperta di 30 murales giganti con i più famosi eroi del mondo del fumetto. Ne vale veramente la pena, anche se non si è bambini o appassionatii


 L’Ilot Sacrè (Isola Sacra) è il quadrilatero che si trova proprio alle spalle della Grand Place, nel centro di Bruxelles. Un intrigo di viuzze molto caratteristico anche se perennemente intasato di turisti, tavolini di caffè e ristoranti (soprattutto in Rue des Bouchers) e negozi di souvenir

Mini Europa

L'attrazione simbolo dell'intreccio di culture che risiede a Bruxelles è la Mini-Europa, un parco divertimenti che contiene la riproduzione dei monumenti più belli dell'Europa. In tutto sono riprodotte 80 città e 350 edifici in scala 1:25. E' un parco molto particolare, perché oltre a osservare le miniature, si possono ammirare attrazioni animate come i mulini a vento e l'eruzione del Vesuvio, e il tour si conclude con una mostra interattiva che presenta e spiega i meccanismi di funzionamento dell'Unione Europea in forma di gioco.

Il Mannequin Pis di Bruxelles

Uno dei simboli della città di Bruxelles è il soggetto in bronzo di una fontana raffigurante un bambino che fa pipì, chiamato in fiammingo “Mannequin pis” o in francese “l’enfant qui pisse”. Una delle leggende più conosciute sul piccolo Julien, quella che lo vuole come salvatore della città. La storia racconta che fece la pipì sulla miccia di una bomba, salvando così Bruxelles. Il “Mannequin pis” si trova all’incrocio tra Rue de l’Étuve/Stoofstraat e Rue du Chêne/Eikstraat ed è uno dei monumenti più fotografati di Bruxelles ( la statua è piccolissima di soli 50 cm ma non passa inosservata vista la fila per porterla fotografare).

      


Quartiere du Sablon a Bruxelles

Oggi il quartiere è uno dei più eleganti di Bruxelles, assolutamente da visitare per  3 motivi: il primo è la cattedrale di Notre Dame du Sablon, capolavoro gotico, il secondo è Wittamer, la più antica pasticceria di Bruxelles famosissima per le gauffres; il terzo motivo è zuccheroso come il secondo: è Marcolini che con la sua Maison du Chocolat ha portato le praline di Bruxelles negli angoli più remoti del pianeta. inoltre ogni domenica, si svolge il mercato dell’antiquariato  proprio in Place du Sablon


 

altre foto varie di Bruxelles scattate dallo Staff di Seratasingle nei Viaggi precedenti